Pubblicato da: carlas73 | 11 settembre 2009

Anche le lucertole nel loro piccolo si incazzano

Una simpatica lucertolina circa una settimana fa aveva deciso di installarsi nella nostra sala hobby, condividendo i nostri spazi tra il televisore ed i muri dietro credenza ed armadio-Ikea-raccogli-documenti-familiari. La prima visione è stata accompagnata dall’esclamazione, sempre un paio di toni superiore al normale e dovuto, del nano che chiama “mammaaaa, guadda c’è una lucettola!!!!”. MammaCarla la guarda, la vede correre veloce a nascondersi dietro un mobile e, non avendo a portata di mano una scopa, nè tantomeno il tempo necessario per effettuare il “respingimento” dovuto perchè si è a ridosso dell’orario di pranzo e bisogna ancora uscire di casa e recarsi dai nonni, decide di lasciarla vivere e convivere per il momento fino a quando il pater familias non torni e metta in atto le sue notorie capacità venatorie.

PapàFabio alla sera viene prontamente informato del nuovo inquilino che frequenta casa nostra, ma immediatamente dissolve le speranze di mammaCarla in un suo pronto e sbrigativo intervento per l’estradizione del clandestino, quindi mammaCarla ed il nano si accontentano a pensare che la simpatica lucertolina ci terrà compagnia fino al momento in cui non troveremo un cadavere rinseccolito per mancanza di cibo, magari individuabile solo mediante l’odore di cadavere che si solleva da dietro qualche mobile. I giorni trascorrono in fugaci avvistamenti dell’esserino che ogni tanto quando rientriamo dentro casa fugge a nascondersi: mammaCarla ormai si è rassegnata alla convivenza che fino a poco tempo fa sembrava naturale nella casa di campagna siciliana, ma qui nel cuore della metropoli capitolina, o meglio all’ingresso delle porte del GRA suona un pò strano.

Fino a quando stamattina, la nostra efficientissima donna delle pulizie rumena mi avvicina quatta quatta nella stanzetta da cui lavoro attaccata a pc e ADSL e mi comunica che c’è una lucertola di sotto, le rispondo che ne sono a conoscenza ma che non so come fare a scacciarla visto che sono contraria alle uccisioni indiscriminate e lei anche se dice di essere molto spaventata mi suggerisce di utilizzare qualcosa come una racchetta per poterla portare fuori da casa. Convinta dall’insistenza della signora che sembra più ferrea di me, scendo e prendo le racchette da “tennis” del nano dalla sua cassapanca dei giochi e con una racchetta a testa cerchiamo di circondare l’animale ed indirizzarlo verso una delle finestre aperte senza successo ovviamente. Una prima volta la racchetta finisce sopra la testa triangolare della lucertola e questa rimane immobile per qualche secondo con la bocca aperta (o si dovrebbe dire fauci: sembra un drago di Komodo in miniatura!) ma non si capisce se perchè solo arrabbiata o proprio ferita. In ogni caso al secondo approccio della mia operativa rumena, la lucertolina rimane ferma immobile in bilico sulla racchetta del nano e viene mandata a raggiungere i suoi simili tramite l’uscita del box: ed anche allora la lucertola è rimasta a bocca spalancata a guardarci fino a quando la basculante automatica non si è richiusa, che ce l’avesse con noi che l’abbiamo sfrattata??

Povero nano quando scoprirà che il suo animaletto domestico è stato fatto “smammare” da casa!!!!!

Annunci

Responses

  1. Se avessimo sparso il sale in casa la mia sig.ra non avrebbe dormito per giorni. Cmq il sale con le lucertole non va bene, anche se spargerlo porta fortuna

    Mi piace

  2. Il sale sulla coda???? questa non la sapevo: nonostante la mia infanzia semicampagnola (almeno d’estate) non ero a conoscenza di tale metodo. Con la mantide sarei tranquillamente stata fuori dalla stanza e lasciato fare tutto all’efficientissima signora rumena!!!!! non mi sarei manco avvicinata…….

    Mi piace

  3. Beh, con la lucertola avrei avuto meno problemi che con la mantide. Dovevi provare mettendole il sale sulla coda.

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: