Pubblicato da: carlas73 | 9 luglio 2008

Ma dov’è finita la Scuola?

L’ultima inchiesta appena cominciata da Repubblica sulla scuola mi dà ancora di più il senso del declino della nostra società: invece di investire sulla scuola, sugli insegnanti, sulla formazione e sulla cultura gli interventi che si stanno pianificando mi sembra diano solo ulteriore stura all’idea ora predominante per cui non è necessario un vero background culturale e di studi, ma comunque è necessario il “pezzo di carta”, per cui tutto ha un prezzo, basta trovare quello giusto alle proprie tasche.

Io credo nella Scuola, quella con la S maiuscola, quella in cui ci si fa un c…. tanto per fare i compiti e capire di che cosa si sta parlando quando la materia è filosofia, storia, fisica, matematica, lettere etc. quella in cui gli insegnanti ti sanno mettere sull’attenti dal momento in cui entrano in classe e magari ti danno del Lei anche quando sei un ragazzino perchè lo ritengono un segno di rispetto verso l’alunno. Quella che poi quando esci ed hai ottenuto il mitico pezzo di carta, ti rendi conto di quanto hai appreso, di quanto volendo o no ti è entrato in testa semplicemente ascoltando l’insegnante che parlava perchè ci metteva passione, quella che ti permette di fare i primi esami all’università senza problemi (gli alunni di mio padre in qualunque facoltà scientifica andassero, al primo anno facevano Analisi I, Geometria e Fisica senza quasi studiare), quella che comunque ti lascia il segno per come studi, per come apprendi, per la voglia che hai di conoscere e capire con curiosità ed intelligenza.

E credo nella scuola pubblica, perchè comunque sia ti dà maggiori possibilità di confronto e di scontro con la realtà, non è un’isola felice ovattata dai soldi degli adulti: e proprio questa scuola con tutti i suoi enormi difetti (magari tutti gli insegnanti fossero preparati ed appassionati, con adeguata didattica! ma non è così: come ovunque ci sono i bravi ed i meno bravi, gli intelligenti e quelli che non hanno trovato di meglio da fare) la stanno distruggendo, dimezzando, annullando. Vada per ulteriori ed approfonditi controlli fiscali nelle assenze per malattia, anche per il controllo sui dirigenti scolastici per il raggiungimento degli obiettivi (ma quali sono gli obiettivi? solo il controllo economico del bilancio della scuola? o forse quelli più importanti della Cultura trasmessa?) ma non credo che aumentare il numero di alunni per classe faciliti le cose, nè agli alunni nè tantomeno agli insegnanti. Per carità, magari si ritornasse a quei quattro indirizzi della scuola superiore e non quel quazzabuglio attuale che non ci si capisce più nulla, se scientifico però non si fa il latino perchè tecnologico etc. però gli insegnanti ci dovrebbero essere tutti per tutte le materie ed anche i fondi per garantire le supplenze. E poi, non si aumentino i fondi alle scuole private: i genitori non si fidano della scuola pubblica? perchè troppo extracomunitaria (ho sentito anche questo: meglio quello privato perchè al pubblico ci sono i figli di ragazze madri e di extracomunitari!) o perchè non ritengono che le lacune dei propri figli possano essere promosse alla scuola pubblica, mandassero i figli a quella privata ma non con i nostri soldi, quelli dello Stato, quelli dei privati cittadini che pagano le tasse. E con la pace e pazienza del Santo Padre che vuole i finanziamenti alle scuole cattoliche, come se non fossero già pagati gli insegnanti di Religione nella scuola pubblica, per non parlare di tutti gli sgravi che hanno attività e proprietà dello Stato Vaticano in Italia!

No, uno Stato come si deve dovrebbe garantire una scuola con alto livello culturale che cresca ed educhi le nuove generazioni per le sfide di questo mondo e che lo faccia per tutti, bianchi rossi e gialli, fornendo come unico metro di giudizio la meritocrazia e non il valore del denaro che compra tutto: la Cultura e la preparazione alla vita non sono in vendita!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: