Pubblicato da: carlas73 | 16 giugno 2008

Il lavoro dei pubblici impiegati……

Stamattina leggo sul giornale la notizia di una querelle tra genitori e giudici sul nome da assegnare ad una bambina nata il novembre scorso: ciò che salta agli occhi è come prima un pubblico ufficiale dell’anagrafe e poi dei giudici sentano potenzialmente pericoloso per la società odierna che una bambina si chiami Andrea.

La prima cosa che mi viene da pensare è: ma i pubblici impiegati non hanno niente di meglio da fare che prendersela con dei genitori che stanno in fin dei conti dando un nome alla loro figlioletta? La vecchia solfa che i tribunali sono pieni di lavoro che non riescono a completare in tempi decenti per il cittadino comune evidentemente non vale per quel Tribunale.

La seconda cosa è: sì vabbè, Andrea non sarà forse diffusissimo per una femminuccia in Italia, ma non stupisce mica tanto. Allora cosa dovrebbe dire mia zia che si chiama Mattia (nome notoriamente utilizzato in Italia per uomini?). Addirittura appellarsi all'”interesse pubblico”, ma dai….. al massimo la piccoletta potrà essere presa un pò in giro all’elementare, ma poi tutti ci si abitueranno. Ieri sera ho sentito una ragazza (ebbene sì durante “Veline”: mea culpa) che è stata chiamata dai genitori Kehin, ed in Italia non all’estero, ed in più sembra che la motivazione sia il nome di un carburatore: ma non era meglio Andrea per l'”interesse pubblico”?!?!?!?!

La terza cosa è: ma cosa succede in questi casi? il bambino verrà iscritto alla ASL, avrà il suo codice fiscale? e nel frattempo a quanto ammontano le spese pubbliche per una stronzata simile?????

Il tutto mi suggerisce solo un grande BAH ed ARIBAH di commento: spero che la piccola non rimanga traumatizzata dall’idiozia dei pubblici impiegati! e suggerisco ai genitori di scegliere un nome dichiarato “legale” dalle nostre illuminanti leggi per il prossimo pargolo, a meno che non riescano a cambiare ufficio Anagrafe in cui sia impiegata una persona con maggiore cervello ed elasticità mentale (almeno quanto quella che ha registrato il nome “Kehin”!).

Annunci

Responses

  1. E poi dicono che sono fannulloni…
    "Leggerezza" a parte, ma come caaaaaa… si permettono! Io mia figlia se mi va la chiamo pure Isterica, o Hugo, o Paperoga se mi va. Poi mi spiegassero cosa intendono per interesse pubblico. Sembrano gli appelli alla moralità delle università islamiche.
    PS Ti guardi Velineeeeeeeeee? 😛

    Mi piace


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: